nonviolenza

Un monumento per la pace

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Lazio, la Provincia e il Comune di Roma hanno in questi giorni firmato un protocollo d’intesa per la realizzazione di un monumento alla memoria dei caduti di Nassiriya. Noi vorremmo che fosse un monumento di pace...
23 febbraio 2005 - Cristina Romieri

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Lazio, la Provincia e il Comune di Roma hanno in questi giorni firmato un protocollo d’intesa per la realizzazione di un monumento alla memoria dei caduti di Nassiriya.
Non potrà che essere un monumento per la pace, nel ricordo di tutti. Anche di Naser, bambino dimenticato.
Naser aveva appena 18 mesi. Era stato orrendamente ferito in quella strage, mentre dormiva nella sua culla: le schegge gli avevano perforato gli occhi, annientato il naso e parte della mascella, attraversato la base cranica.
La dottoressa della Croce Rossa che ha tentato di salvarlo ne ha fatto questo descrizione: “Aveva una ferita orrenda, suturata con punti di ferro”.
La sua unica colpa abitare vicino alla base italiana. Un mese e più di sofferenza, poi è morto. In molti giornali e televisioni non ne è stata neanche data notizia. Pure da ferito non era stato, per i più, che poche parole: un bimbo che aveva perso naso e occhi, senza nome e dall’età incerta. Un danno collaterale. Nessuna lacrima, nemmeno per la sua innocenza, per una vita che non gli ha regalato neanche la possibilità di scegliere. Forse perché iracheno, forse perché la sua morte non è stata “utile”.
Naser come i tantissimi altri bambini uccisi o martoriati nel corpo e nell’anima nei milleeuno luoghi di violenza del nostro pianeta.
Col nostro silenzio, con la nostra ipocrisia, con la nostra disuguaglianza se non razzismo. Non si tratta di contrapporre le loro morti a quelle, celebrate, “eroiche”, degli altri: il rispetto per il dolore e la voglia di giustizia non possono che farci lavorare per far cessare tutto questo. Senza dimenticare, neanche un piccolo iracheno.

chi siamo

chi siamo

invia articolo

segnala un articolo o un evento

pubblicità

per la pubblicità su questo sito

promuovere i propri prodotti e servizi su Veg'zine.it

contattaci

contattaci

site map

site map

Privacy Policy

Powered by PhPeace 2.4.1.62