welfare animale

Un regolamento per il benessere degli animali

Il Comune di Reggio Emilia ha approvato uno dei piu' innovativi regolamenti per la tutela e il benessere degli animali, frutto di una collaborazione tra assessorato all’Ambiente, servizio veterinario, animalisti e cittadini, che “promuove la cura e la presenza degli animali nel proprio territorio come elemento fondamentale e indispensabile per l’ambiente”. Un segno di “tolleranza verso tutti gli esseri viventi”.
EP - redazione

In 39 articoli, divisi in otto titoli, il Comune intende promuovere e disciplinare la tutela degli animali, perseguire gli atti di crudelta', i maltrattamenti e l’abbandono, lo sfruttamento al fine di accattonaggio, e l’utilizzo per competizioni violente, per favorire una “corretta convivenza tra uomo e animali”.
Per quanto riguarda i cani, dovranno avere una cuccia “opportunamente inclinata per il drenaggio” di feci e urine, almeno in parte ombreggiata, dotata di pavimentazione antisdrucciolo e collocata al riparo dai venti; i cani potranno accedere negli uffici pubblici e in tutti gli esercizi commerciali [fatto salvo quelli dove non e' permesso dall'autorita' sanitaria]; gli animali da compagnia saranno utilizzati nella pet-therapy e sara' inoltre categoricamente bandita qualsiasi forma di addestramento che punti a esaltare la potenziale pericolosita' di razze con spiccate attitudini aggressive.
Per tutelare la salute degli animali, il Sindaco potra' emanare provvedimenti di limitazione delle attivita' venatorie o di pascolo laddove si sono riscontrati casi di avvelenamento.
Nessun animale potra' piu' essere utilizzato per impietosire i passanti da chi chiede l’elemosina, mentre pulcini e oche colorate non potranno essere l’ambito premio nelle feste di piazza [e' vietata sia la colorazione degli animali che il loro utilizzo come premio]; i commercianti di animali non potranno piu' esporre esemplari in gabbie, recinti e vetrine “per un lasso di tempo prolungato”.
I volatili come i canarini, con spiccate attitudini sociali dovranno essere allevati possibilmente in coppia, e le gabbie dovranno essere 3 e 5 volte piu' lunge dell’apertura alare del volatile piu' grande.
Vietato utilizzare animali vivi per alimentare altri animali [come succede con rettili e cavie] a esclusione di quelli per cui non sia possibile altro tipo di alimentazione.
Particolare attenzione e' prevista anche per la figura del “gattaro”, alla quale il Comune riconosce “l’attivita' benemerita” e destinera' corsi di formazione e un tesserino di riconoscimento.
Attenzione alle multe: previste pene pecuniarie fino a 495 euro.

Note

http://www.municipio.re.it/retecivica/urp/home.nsf

Allegati

  • Estratto del Verbale di Seduta del Consiglio comunale di Reggio Emilia
    PDF logoIl documento è in formato PDF, un formato universale: può essere letto da ogni computer con il lettore gratuito "Acrobat Reader". Per salvare il documento cliccare sul link del titolo con il tasto destro del mouse e selezionare il comando "Salva oggetto con nome" (PC), oppure cliccare tenendo premuto Ctrl + tasto Mela e scegliere "Salva collegamento come" (Mac).

chi siamo

chi siamo

invia articolo

segnala un articolo o un evento

pubblicità

per la pubblicità su questo sito

promuovere i propri prodotti e servizi su Veg'zine.it

contattaci

contattaci

site map

site map

Privacy Policy

Powered by PhPeace 2.4.1.62