dieta

Vegetariani per combattere la depressione

Secondo uno recente studio condotto dai ricercatori giapponesi del National Center for Global Health and Medicine di Tokyo, una dieta ricca di vegetali – meglio se esclusiva – protegge dalla depressione. In più, elevate quantità di frutta, verdura, funghi e derivati della soia ridurrebbero i sintomi stessi della depressione qualora fosse già presente.
8 luglio 2010 - Mattia Sparacino

Sulla rivista European Journal of Clinical Nutrition è stato pubblicato uno studio coordinato dal dottor Akiko Nanri dove si evidenzia che per combattere la depressione è bene affidarsi a una dieta ricca di vegetali. Nella ricerca sono state coinvolte oltre 500 persone a cui i ricercatori hanno chiesto di annotare le proprie abitudini alimentari e di evidenziare eventuali sintomi depressivi.
I dati raccolti hanno portato i ricercatori a sviluppare tre modelli di dieta: la classica dieta occidentale basata su una tipica e ricca colazione, la dieta a base di grassi animali e la dieta con prevalenza di alimenti vegetali.
Confrontando i modelli alimentari con i sintomi depressivi, i ricercatori hanno scoperto che è possibile associare una ridotta prevalenza di sintomi depressivi a un modello alimentare sano (tipo quello giapponese) basato sull’utilizzo di alimenti vegetali. In particolare si è notato che una dieta corretta collabora a ridurre il tasso dei sintomi depressivi del 44%, rispetto a coloro che seguono una dieta scorretta. Tuttavia, secondo i ricercatori, gli altri modelli di dieta non sono stati associati ai sintomi depressivi, poiché questo non era lo scopo dello studio.

Il dottor Mizoue, co-autore della ricerca ha sottolineato che «Il significato (dello studio) è che sì è fatta un’analisi basata non sulle sostanze nutritive, ma su modelli alimentari. Non possiamo dire che c'è stata una relazione causale perché quelli con i sintomi depressivi possono non aver mangiato bene, ma c'è una possibilità che la cucina giapponese possa aiutare a impedire alle persone di sviluppare la depressione» .
E' bene ricordare che per "modello di dieta sana giapponese" gli studiosi intendono una alimentazione che comprenda comprenda, tra gli altri, alimenti come: carote, zucche, funghi, vegetali a foglia verde, cavoli, cavoli cinesi, ravanelli, rape e altre verdure, tofu, tofu fritto, natto, alghe, patate, frutta, tè verde. Insomma tutti alimenti alla base della scelta vegetariana.

chi siamo

chi siamo

invia articolo

segnala un articolo o un evento

pubblicità

per la pubblicità su questo sito

promuovere i propri prodotti e servizi su Veg'zine.it

contattaci

contattaci

site map

site map

Privacy Policy

Powered by PhPeace 2.4.1.62