Quel posto rimasto vuoto

A fine ottobre è scomparsa Rosa Parks, simbolo del movimento nonviolento per i diritti civili in America.
5 novembre 2005 - EP - redazione

Il bus dove rosa Parks iniziò la sua battaglia Nel 1955 in Alabama -come in altri Stati- era in vigore una legge che imponeva la separazione tra bianchi e neri nei luoghi pubblici.
Il rifiuto di Rosa Parks, giovane donna di colore, di alzarsi per cedere il posto sull’autobus a un bianco, diede inizio -il 1 dicembre di quell’anno- a una vera rivoluzione.
La signora Parks venne arrestata e condannata per “violazione delle norme municipali regolanti la disposizione razziale dei posti sugli autoveicoli pubblici”.
E con lei altre 90 persone che seguirono il suo esempio, tra cui Martin Luther King, allora giovane reverendo, reo di aver proclamato il boicottaggio dei trasporti pubblici di Montgomery.
La protesta proseguì per 381 giorni, mettendo in seria difficoltà le compagnie degli autobus. Molte persone si rifutarono di utilizzare i mezzi pubblici e non solo di colore: molti erano bianchi e molte erano donne.

Nel 1956 il caso della signora Parks arrivò alla Corte Suprema degli Stati Uniti d'America, che decretò incostituzionale la segregazione sui pullman pubblici.
Questa vittoria cambiò la storia, dando l’avvio al moderno movimento per i diritti civili, che, all'inizio degli Anni Sessanta, sfociò nel varo del Civil Rights Act.
Rosa Parks divenne l'icona della lotta nera contro apartheid e segregazione.
Negli anni successivi, ricevette numerose minacce di morte e si ritrovò senza lavoro. Costretta a lasciare Montgomery, si trasferì a Detroit, in Michigan. Tra il 1965 al 1988 lavorò come segretaria per il membro del congresso John Conyers.
Nel febbraio del 1987 fondò il Rosa and Raymond Parks Institute for Self Development in onore del marito Raymond Parks, dove i giovani della città imparano a divenire leader e a difendere i diritti civili e dell'uomo.
Il giorno della sua scomparsa la Apple ha modificato l’homepage del suo sito americano inserendo una foto d’epoca di Rosa Parks seduta in autobus.
Il Senato americano ha allestito una camera ardente in Campidoglio per le esequie. Un omaggio riservato ai presidenti e mai riconosciuto a una donna.

Note

Per conoscere la storia di questa straordinaria donna http://www.rosaparks.org

chi siamo

chi siamo

invia articolo

segnala un articolo o un evento

pubblicità

per la pubblicità su questo sito

promuovere i propri prodotti e servizi su Veg'zine.it

contattaci

contattaci

site map

site map

Privacy Policy

Powered by PhPeace 2.4.1.62