consumi

Il vero costo del pollo a basso prezzo

Uno shockante video sulle condizioni in cui vivono i polli da batteria alla Uphampton Farm, un allevamento a Leominster (Uk), è stato diffuso on line dall'associazione animalista Compassion in World Farming (Ciwf).
10 gennaio 2008
Fonte: The Independent by Sloweb - 10 gennaio 2008

polli Il documentario mostra uno stabilimento che accoglie dai 25 000 ai 50 000 esemplari, un tappeto bianco di volatili ammassati in modo a dir poco innaturale, che non vedranno mai la luce del sole e che se saranno "fortunati" verranno abbattuti dopo 39-42 giorni di vita. Molti dei polli però, uno su venti, soffre della sindrome della morte improvvisa, causata soprattutto da asfissia. Mentre il 27% non è in grado di camminare e striscia tristemente sul pavimento di cemento. Negli allevamenti all'aria aperta e biologici gli animali vivono rispettivamente 56 e 80 giorni, tutti liberi di razzolare sul terreno.

La destinazione degli animali della Uphampton Farm? Le loro carni vengono acquistate dalla Sun Valley Foods, una company che fornisce i polli alle catene di supermarket Morrison e Sainsbury's e l'80% delle chicken nuggets di McDonald's.

In Inghilterra vengono macellati circa 855 milioni di esemplari ogni anno, e il 95% di questi polli vengono allevati in maniera intensiva, come il video della Ciwf illustra: un ammasso di animali in enormi capannoni sotto luce artificiale e in condizioni estremamente nocive. Il tutto per avere carne bianca a basso costo sui banchi dei supermercati (2,5 sterline il pollo).

Questa settimana su Channel 4, gli chef Hugh Fearnley-Whittingstall e Jamie Oliver hanno denunciato la situazione del pollo a basso prezzo, invitando i consumatori ad acquistare carni bianche provenienti da allevamenti all'aria aperta o biologici.

Il British Poultry Council, che rappresenta l'industria del pollame, afferma da parte sua che i consumatori sono preoccupati del prezzo e della sicurezza del cibo, piuttosto che del benessere degli animali. «Le persone che allevano i polli in batteria produce ciò che il mercato vuole. Questo sistema è correttamente certificato, non ci sono sotterfugi», afferma il responsabile esecutivo Peter Bradnock.

chi siamo

chi siamo

invia articolo

segnala un articolo o un evento

pubblicità

per la pubblicità su questo sito

promuovere i propri prodotti e servizi su Veg'zine.it

contattaci

contattaci

site map

site map

Privacy Policy

Powered by PhPeace 2.4.1.62