libri e dintorni

Il ricettario della pace

Ben più di un semplice ricettario, questo bel libro di Annalisa Ippolito e Carlo Gubitosa, uscito per Guide Meravigli con la prefazione di Francuccio Gesualdi, è una guida per riconoscere e spezzare i fili invisibili che legano il nostro carrello della spesa a situazioni di violenza e di sfruttamento.

copertina Ricettario della Pace di Annalisa Ippolito e Carlo Gubitosa A dispetto del titolo, questo libro di Annalisa Ippolito e Carlo Gubitosa non è un ricettario. Almeno, non solo!
E' vero, una parte è dedicata alla cucina con ricette provenienti da differenti parti del mondo... perché la pace si costruisce anche a tavola, come insegnava Capitini, e conoscendo e assaporando le tradizioni culturali e gastronomiche delle altre persone che popolano questa nostra terra. Ma il Ricettario della pace è soprattutto una guida che inquadra l'opzione vegetariana come strumento di azione diretta, partendo dalla distribuzione delle risorse, focalizzando l'impatto ambientale delle nostre scelte alimentari, scandagliando quei prodotti che arrivano nelle nostre cucine in ogni periodo dell'anno, da tutti i continenti, con un costo ambientale e sociale di produzione troppo gravoso per tutti.
Basta scorrere la lista degli “ingredienti nascosti” nei cibi che consumiamo abitualmente per scoprire che, negli alimenti, c’è anche il petrolio utilizzato per produrli e farli arrivare fino a noi; c’è l’acqua sottratta agli uomini e alla natura a favore delle coltivazioni estensive e per abbeverare gli animali; ci sono il sangue di popolazioni schiacciate dalla violenza per la conquista delle materie prime e il sudore di chi lavora la terra per inseguire l’indispensabile affinché a noi possa essere garantito il superfluo.
La pace è una ricetta che si può cucinare mettendo insieme i tanti strumenti, culturali e scientifici, che oggi abbiamo a disposizione. Come dice Francuccio Gesualdi nella bella prefazione di questo libro, "una ricetta di cucina si trasforma in un gesto politico: basta condirla con l'olio della consapevolezza e il sale della responsabilità. Due ingredienti che non si trovano al supermercato, ma nel profondo della nostra anima".
Ricercare il nostro benessere alimentare attraverso una alimentazione più consapevole, significa spezzare i fili invisibili che legano il nostro carrello della spesa a situazioni di violenza e di sfruttamento, con effetti collaterali sorprendenti, come raccontato in questo Ricettario della Pace... per questo ben più di un semplice ricettario, quindi.

Ricettario della Pace
Consigli e ricette per mangiare bene senza appesantire il mondo
di Annalisa Ippolito e Carlo Gubitosa
Prefazione di Francuccio Gesualdi
Collana Guide Meravigli
Pagine 208, illustrato
ISBN 978-88-7954-131-2
Prezzo 10,00 euro

Note

Gli autori
Annalisa Ippolito si occupa di Commercio Equo e Solidale dalla fine degli anni Novanta – nel 2003 ha fondato una “Bottega del Mondo” a Roma.

Carlo Gubitosa, giornalista freelance e collaboratore storico dell’associazione di volontariato dell’informazione “PeaceLink”, ha al suo attivo numerosi saggi sui temi della pace e dei diritti umani.

Allegati

  • Contenuti extra del libro di Annalisa Ippolito e Carlo Gubitosa
    PDF logoIl documento è in formato PDF, un formato universale: può essere letto da ogni computer con il lettore gratuito "Acrobat Reader". Per salvare il documento cliccare sul link del titolo con il tasto destro del mouse e selezionare il comando "Salva oggetto con nome" (PC), oppure cliccare tenendo premuto Ctrl + tasto Mela e scegliere "Salva collegamento come" (Mac).

chi siamo

chi siamo

invia articolo

segnala un articolo o un evento

pubblicità

per la pubblicità su questo sito

promuovere i propri prodotti e servizi su Veg'zine.it

contattaci

contattaci

site map

site map

Privacy Policy

Powered by PhPeace 2.4.1.62