biologico

Mense bio al 100%

Solo il venticinque percento dei prodotti consumati nelle mense scolastiche del Lazio è di provenienza bio. Fa eccezione il comune di Roma, il cui servizio di ristorazione ne garantisce già il 90%. Ivano Peduzzi, capogruppo del Prc alla Regione fa una proposta.
18 marzo 2009 - redazione
Fonte: repubblica.it

Ivano Peduzzi, capogruppo del Prc alla Regione, ha presentato una proposta di legge sulle mense scolastiche, che è stato approvata ieri. Un menu interamente biologico da offrire nelle mense dei più piccoli con macedonia preparata con frutta non trattata, insalata dell'Agro Pontino, pasta con farine di grano venuto su senza pesticidi.
Questa iniziativa è volta a migliorare la qualità dei pasti e la salute di tutti quei ragazzi che ogni giorno mangiano a scuola ma anche nei carceri minorili o in ospedale, portando la percentuale dei prodotti "bio" utilizzati al 50 e fino al 100 per cento.
Pedruzzi ha spiegato che "da un´inchiesta condotta dal gruppo del Prc è emerso che, purtroppo, il consumo di prodotti biologici nelle mense scolastiche del Lazio non supera mai il 20/25 per cento, con l´unica eccezione del comune di Roma, il cui servizio di ristorazione ne garantisce già il 90%. Con questa legge vogliamo riportare anche una situazione di equilibrio tra la capitale e il resto della regione sostenendo i comuni, specie i più piccoli, che hanno scarse risorse da investire nella ristorazione per minori".
La legge prevede anche la formazione per gli operatori del settore e intende dare un contributo sostanziale alla salvaguardia ambientale, ponendo al centro anche il tema della filiera corta con l'utilizzazione primaria verso i prodotti tipici della regione.

chi siamo

chi siamo

invia articolo

segnala un articolo o un evento

pubblicità

per la pubblicità su questo sito

promuovere i propri prodotti e servizi su Veg'zine.it

contattaci

contattaci

site map

site map

Privacy Policy

Powered by PhPeace 2.4.1.62