abitudini alimentari

Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei!

Gli italiani a tavola fotografati nel primo rapporto Censis/Coldiretti: negli ultimi 60 anni il consumo di carne è aumentato del 300%. Malgrado ciò, nei sette pranzi settimanali la carne è presente solo 3 volte su 7.
19 maggio 2010 - redazione

un frigorifero Nel primo rapporto Censis/Coldiretti sulle abitudine alimentari degli italiani leggiamo che oltre tre milioni di italiani rinunciano volentieri al pesce, quasi un milione e ducecentomila hanno eliminato la carne dal proprio menu, e comunque nei sette pranzi settimanali la carne è presente 3 volte su 7. Ma questo dato non deve trarci in inganno: negli ultimi 60 anni il consumo di carne è aumentato del 300 per cento, e in particolare quello di carne bovina rispetto a quella di pollo.
Purtroppo a dispetto di quanto consigliano ormai giornalmente medici, dietisti e alimentaristi fra i cibi più "odiati" troviamo anche frutta (oltre 1 milione non la magia mai) e verdura (370 mila persone la evitano accuratamente).
Eppure un italiano su quattro dichiara di sentire l'esigenza di seguire una alimentazione più sana e bilanciata, anche se poi ammette di essere poco costante in questa ricerca, mentre quasi il 33% è convinto sostenitore di una dieta sana, ritenendo l'alimentazione uno dei fattori più importanti per preservare la buona salute. Tra questi a scegliere la via salutista sono soprattutto gli anziani (40,3%) e i laureati (37,6%).
Tra i consumatori di frutta e verdura, il 28,6% la sceglie bio, mentre il 41,4% degli intervistati preferisce rivolgersi direttamente al produttore.

Ma cosa mangiamo allora?
Pane e pasta ancora una volta si sono confermati una scelta primaria nel sedersi a tavola: 2 milioni di persone dichiarano di consumare pasta sia a pranzo sia a cena, sette giorni su sette. Mentre sono oltre 17 milioni quelli che non riescono a rinunciare al pane.
Due italiani su tre non rinunciano invece a uno spuntino, da consumarsi tra pranzo e cena. Frutta, yogurt, cracker per rompere il ritmo a metà giornata , sono i preferiti del pubblico femminile e tra i più gettonati tra i giovani. Per il resto il classico cornetto o brioches resta un must al quale è impossibile dire di no.

Note

Dal rapporto è emerso che nei sette pranzi a settimana frutta, pane e verdura sono presenti 5 volte su 7. La pasta 4,6 volte su 7 e la carne 3 volte su 7. E poi c'è il dolce: è sulla tavola per 2 pranzi a settimana, così come il riso e il pesce. Tra le bevande, invece, il vino è presente in poco meno di 3 pranzi settimanali, le bevande gassate meno di 2 volte e la birra poco più di una volta a settimana.

chi siamo

chi siamo

invia articolo

segnala un articolo o un evento

pubblicità

per la pubblicità su questo sito

promuovere i propri prodotti e servizi su Veg'zine.it

contattaci

contattaci

site map

site map

Privacy Policy

Powered by PhPeace 2.4.1.62